È già da qualche tempo che Nokia vuole disfarsi del servizio di mappe e navigazione Here. Pubblicamente hanno cercato di mantenere la voce sotto controllo, così da non far scendere troppo il prezzo, ma senza la divisione mobile, ora di proprietà di Microsoft, è scemato l'interesse in questo segmento. Nel futuro della finlandese c'è principalmente il networking, settore in cui hanno consolidato la propria presenza con la recente acquisizione di Alcatel-Lucent. Per quanto riguarda Here, si diceva che Nokia cercasse di venderla nel settore automotive e, alla fine, ci è riuscita.

HERE-Nokia

Dal comunicato stampa apprendiamo che Audi, BMW e Mercedes hanno raggiunto un accordo per acquistare l'azienda congiuntamente, per una cifra compresa tra 2,8 e 3 miliardi di dollari. Le tre aziende spenderanno equamente 1/3 del valore e nessuna avrà la maggioranza. Anzi, si sono dette aperte ad accettare altri produttori all'interno del neonato consorzio. Fornire mappe di alta qualità in tempo reale è fondamentale per la mobilità e Dieter Zetsche, presidente di Daimler, ha chiarito di aver voluto acquistare Here affinché i produttori di autoveicoli possano avere da qui in avanti la propria indipendenza.