Qualcomm, durante un evento al SIGGRAPH 2015, ha svelato le nuove GPU Adreno 530 e Adreno 510 che andranno a comporre, rispettivamente, i SoC della nuova generazione Snapdragon 820 e Snapdragon 620/618 presentati lo scorso mese di marzo. Se ancora non si sa nulla riguardo il chip Snapdragon 820, tutto è stato detto sulla grafica Adreno 530. Come spiega Slashgear, la nuova versione della GPU, grazie anche ai cambiamenti dell'architettura, permette aumento del 40% della velocità rispetto al Adreno 430 e, al tempo stesso, una diminuzione del 40% dei consumi energetici sotto lo stesso carico di lavoro. Quest'ultimo fattore, ovviamente, è molto importante per la durata della batteria, in particolare in quei momenti in cui la GPU è soggetta a sforzi maggiori come giochi, riproduzioni video o durante l'editing di immagini. Qualcomm, inoltre, dà grande importanza alla realtà virtuale e alla realtà aumentata, poiché tutti i principali produttori stanno puntando sui visori e quindi l'azienda non vuole farsi trovare impreparata.

Qualcomm 530

L'Adreno 530 sfrutterà tutte le ultime librerie grafiche OpenGL ES 3.1+AEP, Renderscript, OpenCL 2.0 e Vulkan. Il SoC Snapdragon 820 darà maggior rilievo al modulo Spectra ISP, così che potrà gestire fino a tre sensori fotografici contemporaneamente: una fotocamera frontale e due da 13MP sul retro del dispositivo, per esempio. In alternativa, vi è la possibilità di usare sensori fino a 25MP che scattano a 30fps, ma in questo caso i produttori dovranno impiegarli singolarmente. Anche se è presente di default il refocus selettivo, Adreno 530 porta con sé il riconoscimento degli elementi inquadrati con la fotocamera con la possibilità di rilevare automaticamente fino a 1000 diverse scene e soggetti, tra cui indoor/outdoor, persone, animali, cibo e tanto altro.

Qualcomm 530

Qualcomm, inoltre, ha migliorato l'algoritmo per gli scatti in HDR per ottenere immagini più chiare e luminose e in grado di ridurre il rumore di fondo nelle foto notturne.

Qualcomm 530 3

Ecco quanto dichiarato da Tim Leland, Vice Presidente e Product Management di Qualcomm:

Stiamo migliorando in maniera significativa le capacità di elaborazione visiva di Snapdragon per supportare una nuova generazione di esperienze legate a fotografia computazionale, computer vision, realtà virtuale e grafica foto-realistica sui dispositivi mobili, massimizzando al contempo la durata della batteria. Qualcomm Spectra ISP, insieme alla nostra GPU di classe Adreno 5xx, offre agli smartphone un livello di imaging completamente nuovo ed è progettata  per consentire ai dispositivi basati su Snapdragon di realizzare fotografie e video ultra-nitidi e vividi, senza preoccuparsi del movimento e delle condizioni di luce e mostrando le immagini con l’accuratezza dei colori presenti in natura. Inoltre, per rispondere alla richiesta di esperienze visive più immersive da parte di segmenti emergenti in crescita come l’automotive, Snapdragon 820 abiliterà una nuova generazione di infotainment, computer vision ed elaborazione avanzata per cluster di strumenti.

Il SoC S820 supporterà la riproduzione esterna di filmati in 4K a 60fps tramite HDMI 2.0 e 4K a 30fps con Wireless Display. Utilizzando lo smartphone o il tablet potremo quindi effettuare lo streaming in Ultra HD e trasferirlo in wireless sulle TV compatibili.

Qualcomm 530 4

Grazie all'impiego della tecnologia ImproveTouch, vista la maggiore sensibilità e precisione nel riconoscimento del tocco, migliora anche il controllo, mentre con l'utilizzo di un microcontroller dedicato vengono ad essere migliorati i tempi di risposta quando lo schermo verrà toccato con guanti o stylus.

Qualcomm 530 5

Anche se alcune delle novità legate a Snapdragon 820 sono ancora avvolte nel mistero, quanto visto con Adreno 530 ci permette di capire un po' di più quali saranno le potenzialità del nuovo chip. Maggiori dettagli arriveranno sicuramente nelle settimane e nei mesi a seguire, visto che i primi dispositivi basati su questo SoC 820 saranno commercializzati nel corso della prima metà del 2016.