ios-appstore-search

In questi giorni Apple ha provveduto all'aggiornamento del motore di ricerca di App Store, migliorandone l'algoritmo alla base. Di fatto, come riporta TechCrunch, l'obiettivo di Cupertino è quello di creare un vero e proprio "PageRank" (l'algoritmo di ricerca alla base del funzionamento di Google, basato - per semplificare - su una valutazione della qualità del contenuto e delle sue parole chiare) per l'indicizzazione delle app, aiutando l'utente a trovare ciò di cui realmente necessita. Innanzitutto, è stata implementata (al momento solo in USA) una piccola barra sotto la casella di ricerca che mostra le categorie di app relative a ciò che si sta cercando ed inoltre l'algoritmo tiene conto anche di alcune keyword che gli sviluppatori non comunicano nell'apposito campo all'atto dell'invio dell'app per l'approvazione da parte di Apple, ma che vengono recuperate dalla descrizione dell'app. I miglioramenti apportati si riflettono subito nei primi risultati di ricerca dell'App Store. Il nuovo sistema è stato accolto con interesse da alcuni sviluppatori (come Tapbots), visto che la ricerca è molto più mirata rispetto a prima: basti pensare che cercando "Twitter", nei risultati di ricerca non appare più Instagram o app similari, ma solo i client per il noto social network.