Lo standard USB-C si sta facendo sempre più strada tra i produttori di hardware: se Apple lo ha sdoganato per prima sul suo MacBook, gli operatori del settore della telefonia cellulare sembrano volerlo lanciare definitivamente, abbandonando la "vecchia" porta microUSB. Infatti, dopo LG G5 ed il LeEco, il primo smartphone cinese che ha addirittura abbandonato il jack audio da 3.5" per far passare tutto da un'unica porta, sembra che anche Samsung stia per abbracciare il nuovo tipo di connessione con il prossimo Galaxy Note 6.

note-5-top-feat-00_01_10_16-still1561

I vantaggi legati alla USB-C sarebbero soprattutto legati alla nuova e rumoreggiata batteria da ben 4.000 mAh: infatti, sarebbe l'unica scelta per ridurre i tempi di ricarica, poiché è l'unico tipo di connessione a supportare il velocissimo standard USB Power Delivery 2.0. Inoltre, vista la vocazione "pro" del dispositivo, l'azienda coreana potrebbe implementare il supporto nativo ai monitor esterni ed ai proiettori con HDMI e Display Port. Infine, Samsung potrebbe eliminare anche il jack audio, seguendo le linee guida di Intel.

Il Galaxy Note 6 dovrebbe avere un display da 5.8", ben 6 Gb di memoria RAM ed anche uno scanner per l'iride come metodo di accesso al dispositivo. Ad ogni modo, sarà interessante constatare se l'introduzione di USB-C sia stata una scelta ragionata e, quindi, se il Note 6 ne sfrutterà tutte le capacità, oppure se sarà stata solo una scelta dettata dalla necessità di velocizzare i tempi di ricarica.