platform-amazing-content-endless-choice

In ambito media player c'è un nome importante, che è quasi sconosciuto nel mass market italiano: Roku. Con un parco installato enorme ed una piattaforma in continua evoluzione, la casa Californiana si è guadagnata un posto di rilievo a fianco dei TV americani e di alcuni (pochi) paesi europei, come l'Inghilterra, la Francia e l'Irlanda. Un loro prodotto si trova anche in Italia, rimarchiato da Sky nell'attuale Now TV Box, ma oggi sono stati presentati ben 4 nuovi modelli. Abbandonata la numerazione progressiva, ci troviamo con una lineup più organica e differenziata, che parte da soli $30 con il Roku Express.

roku-express

Questo sostituisce di fatto il Roku 1, ma offre più potenza ed un nuovo form factor davvero compatto. Non è però un semplice ricevitore come il Chromecast, infatti possiede anche il suo tradizionale telecomando. Sul retro ha solo la porta HDMI e quella MicroUSB, supporta il 1080p, il Dolby Digital via HDMI e si connette alla rete con il Wi-Fi b/g/n. Con $10 in più si può invece scegliere la versione Express+, che ha anche una porta A/V analogica per la connessione ai vecchi TV.

roku-premiere

Salendo di gamma troviamo a $80 Roku Premiere, dispositivo che sostituisce praticamente il Roku 2. Qui abbiamo maggiore potenza di calcolo, una rete Wi-Fi ac dual-band MIMO e, soprattutto, il 4K fino a 60p. Supporta tutte le funzionalità del precedente ed ha in aggiunta la modalità Night listening, che riduce i suoni troppo forti nelle ore notturne, così da rendere meglio fruibili film e serie TV d'azione. La versione Premiere+ è praticamente identica, ma costa $20 in più per via del supporto all'HDR, un telecomando con porta audio per cuffie, rete Ethernet 10/100 ed una porta microSD per lo storage di canali aggiuntivi.

roku-ultra

In cima alla gamma si trova il Roku Ultra, acquistabile a $130. Questo è teoricamente l'erede del Roku 3 ed ha tutte le caratteristiche del Premiere+ con l'aggiunta di uno speaker nel telecomando, utile per ritrovarlo, uscita audio ottica ed una porta USB per stoccare tutti i propri contenuti su un disco esterno. Il motto di questo lancio sembra essere un Roku per tutte le tasche e per ogni funzione, con l'obiettivo di contenere il prezzo per tutti coloro che non hanno le necessita soddisfatte dai modelli superiori. Il Roku Express si prospetta già un best seller, ma la versione più equilibrata sembra la Premiere. L'Ultra, invece, è quello che sta rapidamente guadagnato un posto nella lista dei desideri dei più geek. Peccato solo che non si sia approfittato di questo lancio per svecchiare il Roku OS, anche se le nuove funzioni e il supporto dell'app mobile per iOS ed Android lo rendono comunque un dispositivo molto interessante.