Se siete utenti di uno dei nuovi MacBook Pro con Touch Bar, ed a Safari preferite il browser Chrome di casa Google, ci sono buone notizie per voi. In realtà, come fa notare 9To5Mac, il supporto alla Touch Bar era stato notato nel codice di Chrome fin dalle prime release dopo l'introduzione dei nuovi MacBook Pro, lo scorso autunno. Oggi però sappiamo che la piena compatibilità arriverà con la release 58 del browser sviluppato a Mountain View. Tuttavia i più smaliziati possono già provare ad usare la Touch Bar su Google Chrome, andando a scaricare la Canary Build rilasciata oggi.

La Touch Bar andrà a copiare grossomodo le funzionalità presenti sulla Barra degli Strumenti di Chrome; troviamo quindi i tasti per andare avanti e indietro nelle pagine di navigazione, il tasto refresh, una barra di ricerca per gli URL, il sempre utile tasto per aprire una nuova scheda e, infine, uno per aggiungere il sito web ai preferiti. Al momento questa serie di pulsanti sembrano essere statici, ovvero non cambiano a seconda del contesto, ma nulla esclude che più avanti nel tempo la Touch Bar di Chrome diventi più matura e quindi, per esempio, mostri dei pulsanti di controllo durante il playback di un video o un pulsante per avviare la stampa durante la visualizzazione di un PDF. Potete scaricare la Canary Build di Chrome 58, che vi ricordo non trattarsi di una versione stabile, da questa pagina.