Le Autorità Antitrust di Austria, Francia, Islanda, Italia, Norvegia e Spagna hanno richiesto alla Commissione Europea di indagare sull'acquisizione di Shazam da parte di Apple. L'ente esecutivo ha accolto l'istanza, ma non si è ancora espresso su come l'operazione possa influenzare il mercato intero. Infatti, seppur si possa temere che gli accordi esistenti con Spotify e gli altri servizi di streaming possano essere disattesi o, peggio, pesantemente rivisti, non credo che sia interesse di Cupertino rendere Shazam unicamente fruibile sui propri sistemi, sia perché potrebbe essere da traino per la crescita di Apple Music anche su Android e PC, sia perché si priverebbe di una grossa fetta di dati relativi ai gusti musicali degli utenti del servizio.

Shazam

La Commissione Europea si esprimerà sulla vicenda nei prossimi mesi, ma, ad ogni modo, è da puntualizzare che simili indagini sono spesso avviate come atto dovuto in occasioni di simili operazioni di mercato e, quindi, è presumibile che tutto possa risolversi in un placet da parte dell'UE.