Ritorniamo a parlare di banda larga per una buona notizia

Nei mesi scorsi abbiamo assistito ad un lungo botta e risposta in merito l'eventualità di finanziare o meno investimenti sulla rete italiana. Curioso che fosse lo stesso governo, attraverso differenti rappresentanti, ad evidenziarne la necessità da un lato e a frenare l'investimento dall'altro. Insomma dopo un gran polverone, la situazione era tornata a stagnare.

Pare però che alla fine il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) abbia deciso di stanziare 1,4 miliardi di euro per implementare la Banda Larga in Italia. Aggiungendo quindi agli 800 milioni previsti dal già discusso piano Romani, altri 600 milioni, provenienti questa volta dagli enti locali.

Speriamo che arrivino presto conferme ufficiali, perché essere al 45° posto in merito l'infrastruttura e l'uso delle rete è decisamente insopportabile (statistica del Word economic forum).

Per rendervi velocemente conto della situazione, pensate che 8 italiani su 10 non hanno connettività a Banda Larga e circa 30 milioni di italiani ancora non navigano mai in rete.

banda larga in italia stato della rete

Fonte: il sole 24 ore

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.