RAID USB 3.0 su Mac Pro: problemi di velocità

macpro

Il nostro utente Alberto Suardi ha comprato un Mac Pro per il suo lavoro nel campo video e lo sta sottoponendo ad una serie di test. Ha scelto il modello da 6-core con opzioni per 32GB di RAM e 512GB di memoria Flash, per un totale di 4.749€. Tra le sue prove si è trovato a testare anche la velocità della porta USB 3.0, sulla quale ha collegato due dischi allo stato solido Crucial M500 da 240GB in case Inateck (ottimizzati per SSD) e configurati in RAID 0 per ottenere le massime prestazioni della memoria cache per le applicazioni. Collegando il set RAID ad un MacBook Pro Retina ha ottenuto questi risultati di velocità:

su-retina

Mentre collegando il tutto al Mac Pro ha ottenuto prestazioni quasi dimezzate:

su-macpro

Le prove sono state rieseguite anche con AJA test ottenendo i medesimi risultati. Inoltre la velocità dei dischi testati singolarmente via USB 3.0 è la stessa sia sul Retina che sul Mac Pro, quindi il problema nasce con il set RAID. Dal momento che Alberto ha anche provato dei dischi WD Thunderbolt Duo e il RAID via Thunderbolt non dà problemi, dobbiamo dedurre che la riduzione di velocità nasce da una errata gestione del set RAID via USB 3.0.

[AGGIORNAMENTO] A quanto pare il problema è proprio delle USB 3.0 e con il RAID si è evidenziato solo perché sono due unità a funzionare in contemporanea. Il fatto è che le 4 porte USB 3.0 del Mac Pro condividono un singolo canale PCIe 2.0 e questo limita notevolmente la velocità con più dischi collegati (grazie a Fabio Iachetti per la segnalazione).

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.