Panasonic sta realizzando la GH5 con video in 8K

Panasonic-LUMIX-GH5-Coming-

Da pochi giorni è stato presentato l'iMac Retina, il primo computer con schermo 5K ad arrivare sul mercato. Al momento anche i display 4K sono scarsamente diffusi, sia per i monitor da computer che per i TV, eppure finanche gli smartphone hanno raggiunto la possibilità di registrare filmati con questa risoluzione. C'è un sostanziale sbilanciamento nella diffusione di questo standard e molte persone si trovano a poter già creare contenuti in 4K senza avere (nella maggior parte dei casi) il display per goderseli. Eppure i produttori continuano a spingere l'acceleratore sulla risoluzione e Panasonic sembra avere tutte le intenzioni di confermare la sua leadership. Dopo aver presentato la GH4, prima mirrorless a raggiungere i 4K, un portavoce dell'azienda ha affermato di essere già al lavoro sul prossimo modello che porterà i 4K a 60fps ed introdurrà la nuova risoluzione 8K. A quanto pare si riferisce alla futura GH5 che dovrebbe arrivare nel corso del 2015. Ci fa senz'altro piacere che Panasonic continui ad innovare in questo settore, ma ci chiediamo davvero quando (e se) i tempi saranno maturi affinché almeno i pannelli 4K inizino a diffondersi capillarmente in tutte le case, specie considerando la totale mancanza di trasmissioni in questo formato. Ad ogni modo un prodotto del genere sarebbe molto interessante per i video maker, che potrebbero sfruttare una risoluzione così elevata per avere maggiore qualità e flessibilità (con il crop) anche per la creazione di contenuti FullHD.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.