Il presidente dell’Eurogruppo dei ministri del tesoro si scaglia contro Apple

Durante il forum Ambrosetti che si è tenuto a Milano dal 2 al 4 settembre scorsi, il presidente dell’Eurogruppo dei ministri del tesoro è intervenuto sulla questione Appletax, commentando le dichiarazioni rese da Tim Cook alla stampa irlandese. Infatti, il CEO di Apple aveva circostanziato la vicenda come una “schifezza”, definendo la Commissione Europea come irrispettosa della sovranità degli Stati membri.

irish-tax-debate

Come riportato dal WSJ (via 9to5Mac), il presidente Jeroen Dijsselbloem ha dichiarato che Apple “non ha ben afferrato ciò che sta accadendo nella società e come si stia evolvendo il dibattito dell’opinione pubblica”. Inoltre, ha aggiunto che “è una questione morale molto importante e le aziende più grandi, anche se così grandi, non possono sottrarsi ai propri doveri sostenendo che non sono problemi che le riguardino”.

È facile immaginare che la Commissione Europea difenderà il suo operato a spada tratta anche innanzi alla Corte di Giustizia, senza tentare un accordo transattivo con l’Irlanda ed Apple. Ad ogni modo, gli esiti dell’appello saranno più che fondamentali per il delinearsi dello scenario futuro della fiscalità europea. Per questo vi terremo sempre tempestivamente informati.

Alcuni link presenti nell'articolo possono presentare codici di affiliazione con i partner sponsorizzati.
Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.