Ricomincia il giudizio di appello Apple vs. Samsung

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Lodovico Gottardi, Giovanni Pepe.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Il mese scorso la Corte Suprema degli Stati Uniti ha deciso che il metodo con cui era stato calcolato il risarcimento danni dovuto da Samsung ad Apple per la violazione dei brevetti di quest'ultima doveva essere rivisto: infatti, questo era stato calcolato sul valore di una unità di iPhone e non su ogni singolo componente del quale Cupertino ne ha asserito la copia.

La Corte di Appello, ora, dovrà rideterminare l'ammontare del risarcimento sulla scorta della decisione della Corte Suprema, mentre Apple ha puntualizzato che "non è in discussione il fatto che Samsung abbia commercializzato delle copie spudorate di iPhone e che continuerà a battersi per la protezione delle proprie idee, frutto di anni di duro lavoro che hanno portato iPhone ad essere il prodotto più innovativo al mondo".

Nel frattempo, è opportuno ricordare che Calvin Klein e più di 100 altri designer hanno presentato istanza in qualità di amicus (una sorta di supporto tecnico volontario che, nell'ordinamento giuridico americano, un terzo interessato può fornire al Giudice), citando uno studio del 1949 secondo il quale il 99% degli americani può riconoscere una bottiglia di Coca-Cola solo dalla propria forma, evidenziando come il design sia molto più importante di quello che, a volte, si possa pensare.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.