Apple inizierà a versare all'erario Irlandese 13 miliardi di euro, ma la causa continuerà

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Guido Brescia, Nicola Modugno.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Lo scorso mese di agosto la Commissione Europea ha ordinato all'Irlanda di riscuotere da Apple 13 miliardi di euro di imposte e tasse non versate dal 2003 al 2014  in virtù degli accordi fiscali di cui gode la società. Ricordo, infatti, che Cupertino versa all'erario irlandese solo lo 0.5% di tasse e imposte dirette all'anno. La società ha oggi annunciato che da maggio inizierà a corrispondere gli importi contestati, onde evitare che l'Irlanda possa subire sanzioni da parte dell'Unione Europea per non aver adempiuto a quanto richiestole. Ad ogni modo, l'opposizione al provvedimento della Commissione Europea andrà avanti innanzi alla Corte di Giustizia, ma la battaglia legale rischia di protarsi per parecchi anni e, proprio per questo, l'Irlanda tratterà i 13 miliardi di euro in un conto a parte, di modo da poterli restituire in tutto o in parte ad Apple in caso di vittoria.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.