Apple ripara gratuitamente gli schermi di iPhone X e i dischi dei MacBook Pro 2017

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Maurizio Bergo, Roberto Pinna, Nardi Luigi Filippo, Giacomo Tacconi, Roberto Vazzoler, Michele Sartori, Luigi Carlo Vasi.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Con l'arrivo dei nuovi iPhone XS (recensione), Apple ha deciso di far uscire di scena il precedente X, il cui display rientra ora in un programma di sostituzione. Non esiste un metodo per determinare quali smartphone siano interessati a partire dal seriale, basta notare dei malfunzionamenti al touchscreen. Questi i due principali campanelli d'allarme evidenziati da Apple nella pagina del programma di sostituzione display per iPhone X:

  • il display, o una parte di esso, non risponde al tocco o risponde ad intermittenza
  • il display si attiva anche se non è stato toccato

Alcuni iPhone X presentano problemi al touch, Apple avvia un programma di sostituzione

Nel caso si manifestino uno o entrambi questi eventi, dovete contattare l'assistenza oppure recarvi in un Apple Retail Store o AASP (Apple Authorized Service Provider).

Il secondo programma di sostituzione riguarda alcuni MacBook Pro (recensione) prodotti tra giugno del 2017 e del 2018. Il difetto interessa i dischi da 128 e 256GB ed è piuttosto preoccupante visto che può causare la perdita dei dati. Per fortuna Apple non richiede che si verifichino problemi prima di intervenire, poiché nella pagina del programma sostituzione SSD si può inserire il numero di serie del proprio computer ed accertarsi che possa presentare il problema. In caso positivo si potrà richiedere la riparazione gratuita.

I dischi di alcuni MacBook Pro hanno problemi, accertati che non capiti al tuo

Considerate che non sempre i tecnici Apple possono recuperare i vostri dati e travasarli sul nuovo disco. Per questa ragione, prima di mandare il computer in assistenza, accertatevi di avere un backup di ogni cosa. Personalmente realizzo almeno due copie fisiche e per le cose più importanti anche una terza sul cloud. A voi la scelta, l'importante è che facciate attenzione a non perdere nulla.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.