Fitbit rinnova l'attacco agli smartwatch di fascia entry-level con Versa Lite

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Vito Astone, Alessandro Brandi.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Se gli Apple Watch hanno catturato meritevolmente una grande fetta del mercato smartwatch, non si può comunque dire che alternative con un ecosistema vivace non manchino. Da utente vorrei pensare che vi rientri pure Wear OS, ma Google non sembra ancora dare l'impressione d'aver deciso cosa farà da grande la sua piattaforma; qualche segnale positivo l'ha dato di recente acquisendo il know-how di Fossil nell'ambito, ma la strada resta lunga. Al momento i maggiori concorrenti per la mela provengono da Samsung, Garmin e soprattutto Fitbit. Quest'ultima, pur mantenendo l'impronta sportiva originaria, ha esteso parecchio il suo raggio d'azione realizzando prodotti in grado di soddisfare gran parte delle esigenze degli utenti di dispositivi indossabili, pagamenti inclusi. A distanza di un anno dal lancio dello smartwatch Versa, ecco che Fitbit prosegue la sua offensiva nelle fasce più attente al rapporto qualità/prezzo attraverso la variante Lite.

L'obiettivo dell'azienda per questo orologio è stato di tagliare perlopiù quanto ritenuto superfluo, lasciando a bordo le caratteristiche chiave del Versa "normale", a partire dalla resistenza all'acqua fino a 50 metri. L'eliminazione dei due pulsanti-scorciatoia personalizzabili è la maggiore differenza visiva rispetto al modello maggiore. Il set di sensori resta ricco, con rilevamento del battito cardiaco, pulsossimetro ed altimetro, e non mancano le funzionalità di monitoraggio del sonno. La piattaforma Fitbit OS offre un proprio store di applicazioni, supporto alle notifiche da smartphone iOS e Android e svariate funzionalità dedicate al fitness, con oltre 15 tipologie di esercizi corredate di relativi obiettivi da raggiungere. È dotato della localizzazione Connected GPS, che si appoggia agli strumenti di navigazione satellitare del telefono abbinato. La durata massima stimata per la batteria è di 4 giorni in contesti d'uso tipici.

Cosa manca davvero, in realtà? Il Versa Lite non supporta il caricamento e la riproduzione offline di brani musicali, dunque lo smartphone dovrà sempre rimanere nelle vicinanze; inoltre, rimangono esclusive della variante superiore il rilevamento delle vasche nuotate, l'altimetro e gli allenamenti personalizzati Fitbit Coach. Qualcosa però doveva necessariamente essere rimossa per poter abbassare il prezzo d'ingresso dai 199,99 € del Versa ai 159,99 € del modello Lite, estendendo a quanti più potenziali utenti la possibilità di uno smartwatch di marca a costi contenuti. Il Versa Lite è preordinabile nelle seguenti tonalità: cinturino bianco/cassa alluminio grigio argento, cinturino lilla/cassa alluminio grigio argento, cinturino azzurro/cassa alluminio azzurro, cinturino magenta/cassa alluminio magenta. È in ogni caso compatibile con tutti i cinturini previsti per la gamma Versa.

Pressoché tutte le caratteristiche ginniche sopra descritte per il Versa Lite si applicano pure ai braccialetti smart Inspire ed Inspire HR. L'unica differenza tra i due modelli la suggerisce il nome: solo l'Inspire HR dispone del sensore per il battito cardiaco. Questo modello costa 99,99 € ed è disponibile nei colori nero, lilla e bianco/nero. L'Inspire standard si può invece preordinare a 69,99 € con la scelta tra le tonalità nero e sangria. Per entrambi l'autonomia dichiarata è di 5 giorni. Infine, Fitbit aggiornerà in estate la sua smartband per bambini con Ace 2, che oltre ad un look rinnovato guadagna la resistenza all'acqua, nuovi quadranti animati e maggiori obiettivi per stimolare i suoi piccoli utilizzatori.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.