Microsoft Edge basato su Chromium in versione stabile dal prossimo 15/1, in arrivo una nuova app unica per Office

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Paolo Bulgarelli, Alessandro Brandi.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Sono passati diversi mesi da quando il nuovo corso di Microsoft Edge, basato sul codice di Chromium (lo stesso che, appunto, è al cuore di Google Chrome), ha avviato la sua fase Beta pure su Mac. Nelle scorse ore, alla conferenza Ignite, l'azienda di Redmond ha svelato il nuovo logo di Edge nonché la data di rilascio della prima versione stabile, ovvero il 15 gennaio 2020.

Il rilancio del browser Microsoft avverrà in stretta vicinanza con la prossima versione stabile del "cugino" Chrome, la 79. La data del 15 gennaio segnerà l'arrivo del nuovo Edge non solo su Windows 10, ma pure sulle versioni precedenti come 7 (fatto piuttosto curioso, dato che nello stesso mese scadrà il supporto gratuito per tale sistema operativo, estendibile solo per le aziende dietro pagamento) e 8.1 così come su macOS. Nell'attesa, Microsoft ha rilasciato quella che considera una release candidate, che porta la sincronizzazione di password, segnalibri ed impostazioni tra le versioni di Edge sulle varie piattaforme, includendo quindi iOS e Android, e l'attivazione di default delle funzionalità antitracciamento.

Sempre sul palco di Ignite, Microsoft ha tolto i veli anche alla nuova app Office unificata. Non si tratta di una novità in senso stretto, dato che già da qualche mese è disponibile per gli smartphone Samsung, ma ora ci si prepara ad estenderla pure al resto del mondo Android nonché ad iOS. L'app combinerà al suo interno Word, Excel e PowerPoint, con tutte le funzionalità principali e un hub centrale per la gestione dei documenti così come la creazione rapida partendo anche da scansioni effettuate attraverso la fotocamera. Non andrà a sostituire del tutto le singole app, che manterranno un set più espanso di feature, ma permetterà a chi non ha necessità delle loro piene potenzialità di avere il necessario con requisiti di archiviazione più contenuti. L'app non richiede account Microsoft per l'uso di base ed è disponibile in fase di test tanto per Android quanto per iOS, in quest'ultimo caso tramite la piattaforma Apple TestFlight (al momento, però, non sono accettate nuove iscrizioni avendo già raggiunto il limite di 10.000 partecipanti).

Non del tutto legate ad Ignite, perché una buona parte sono state già svelate prima, sono le novità di Outlook su mobile. Come da screenshot soprastante, a breve l'app verrà ottimizzata per l'utilizzo su iPadOS, sfruttandone le caratteristiche peculiari come Split View e il drag and drop. Un'altra area d'intervento riguarda le funzionalità Non Disturbare, già disponibili nella variante Android, con la possibilità di silenziare le notifiche per periodi di tempo prestabiliti, come la sera o nei weekend; su tale base si potrà inoltre impostare l'applicazione per differenziarne il comportamento al di fuori dei giorni ed orari lavorativi. Outlook supporterà inoltre le scorciatoie di Siri, in attesa che nella primavera del 2020 accolga al suo interno Cortana come assistente virtuale dedicato in aggiunta a quello di sistema, consentendo l'espletamento di numerose operazioni per mezzo della sola voce. Per Apple Watch, infine, saranno aggiunte maggiori opzioni di gestione delle notifiche da ricevere e visualizzare sul dispositivo attraverso la complicazione dedicata.

Image from The Verge.

Ma non sono solo gli iDevice a beneficiare di novità per Outlook. Anche la versione Mac le riceverà presto, a partire da un'interfaccia più Mac-like e meno dipendente dalle ribbon, che potranno quindi essere disabilitate. In aggiunta a ciò, saranno riviste sia la visuale di lettura che di composizione delle email, nonché aggiunte opzioni come quelle per ignorare singoli messaggi e un'area "My Day" che mostra a colpo d'occhio i prossimi impegni senza dover passare nella visuale Calendario. Dietro le quinte, arriverà lo stesso motore di sincronizzazione già utilizzato sulle altre piattaforme, rendendo più rapide le operazioni. La rinnovata app sarà disponibile da questa settimana per i partecipanti al programma di test Office Insider sul canale Fast Ring, che potranno attivare quanto descritto con l'apposito toggle "New Outlook"; gli utenti dei rilasci stabili dovranno invece pazientare ancora un po'.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.