Le Password del Portachiavi iCloud arrivano su Google Chrome per Windows

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Guido Brescia, Nicola Modugno, Marco Borsò, Andrea Pasqua, Andrea Montagna, Filippo Lelli Mami.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Si parla spesso di "ecosistema" quando si elencano i vantaggi dei prodotti e servizi realizzati da Apple. Ed è indiscutibile che più tasselli si aggiungono nel proprio arsenale, più si nota come questi interagiscono per fornirci un'esperienza d'uso fluida ed appagante. Ma non sempre si può scegliere e non necessariamente la scelta è scontata.

Il richiamo di questo ecosistema è forte eppure c'è chi preferisce o deve operare in un ambiente misto. Uno dei casi più frequenti che mi è capitato di osservare è quello di chi usa un iPhone ma non un Mac, andando a perdere la sincronizzazione nativa di dati utili. Si perdono Continuity, Hand Off, Note e via discorrendo, però con l'installazione del software iCloud per Windows si possono recuperare foto, mail, i dati in iCloud Drive, i preferiti e ora anche le password del Portachiavi.

Fonte: 9to5Mac

Grazie agli ultimi aggiornamenti si vedrà apparire la voce nel pannello di preferenze e soprattutto si porta installare una estensione per il browser Google Chrome che consentirà la compilazione automatica. Da notare che l'estensione è dedicata esclusivamente alla versione del browser per Windows e che non è possibile installarla su macOS, dove si viene indirizzati all'impiego del nativo Safari.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.