Sony introduce i LinkBuds S, i nuovi auricolari true wireless “senza il buco”

Oggi Sony introduce un nuovo modello di auricolari true wireless, i Sony LinkBuds S. Sono molto simili nel nome agli originali LinkBuds, la cui recensione abbiamo pubblicato oggi, ma non ne condividono l’originale forma ad anello, offrendo una più tradizionale formula: in-ear + riduzione del rumore.

I Sony LinkBuds S hanno molta tecnologia a bordo, offrendo funzionalità di riduzione del rumore digitale anche in chiamata, con intervento dell’IA, Natural Ambient Sound per ascoltare l’ambiente che ci circonda e, insieme a questa, è disponibile anche una modalità smart denominata Adaptive sound control che si occupa di capire cosa stiamo facendo (se siamo in allenamento o a lavoro o in altre situazioni) ed adatta il livello di suono ambientale alle esigenze.

Altre funzioni smart sono lo Speak to chat che mette in pausa la musica e attiva il suono ambientale se rileva che stiamo parlando con qualcuno in presenza, o la compatibilità con gli assistenti vocali Alexa e Google tramite le rispettive wake world.

I LinkBuds S utilizzano il codec LDAC per un audio di qualità superiore che verrà riprodotto dai nuovi driver da 5mm realizzati da Sony. Lato connettività possiamo contare sul Bluetooth 5.2 con funzionalità Fast Pair e Swift Pair per collegarli velocemente con Android e Windows.

Questi auricolari sono più piccoli e leggeri (4,8g l’uno) dei più famosi Sony WF-1000X M4 (recensione), hanno un’autonomia combinata con la custodia di ricarica fino a 20 ore, sono resistenti al sudore (IPX4) e già in preordine su Amazon con consegna dal 20 maggio.

Alcuni link presenti nell'articolo possono presentare codici di affiliazione con i partner sponsorizzati.
Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.