Da Sigma tre nuovi obiettivi per mirrorless Sony e Panasonic: 24mm, 35mm, 65mm

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Roberto Vigna, Maurizio Bigalli.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Sigma ha annunciato tre nuove lenti delle serie C che riprendono la struttura e le caratteristiche principali dell'apprezzato 45mm f/2,8 DG DN. L'azienda le presenta ora tutte insieme sotto la nuova sigla "I", ma in realtà questa viene mostrata solo nella comunicazione poiché gli obiettivi rientrano sempre nella famiglia Contemporary. Strano approccio, che fatico a comprendere.

Tutti i nuovi obiettivi sono pensati per mirrorless, specificatamente per E-mount Sony ed L-mount: la nota "alliance" che comprende Panasonic, Leica e la stessa Sigma. Come il primo 45mm sono di metallo e tropicalizzati, con una particolare attenzione per compattezza e leggerezza, caratteristiche che non si trovano invece nella prestigiosa serie Art. Interessante anche l'idea del tappo frontale magnetico, seppure sia un po' complicato da togliere quando è montato il paraluce.

Seguendo l'ordine delle focali, il primo è il 24mm f/3,5 DG DN. Lente non facilissima da inquadrare ma che potrebbe avere come target i fotografi paesaggisti che vogliono viaggiare leggeri. Non è luminosissimo ma promette un ottimo mantenimento della nitidezza anche a diaframmi più chiusi e con un prezzo di $549 è piuttosto abbordabile. A patto di non usare obiettivi zoom, non c'è molto in questa fascia di prezzo e con questa focale nell'offerta di Sony e Panasonic per full-frame. Ma va detto che è stato annunciato lo sviluppo del Lumix 24mm f/1,8 che potrebbe costare poco di più ed arrivare nella prima parte del 2021.

Salendo troviamo il 35mm f/2 DG DN, obiettivo grandangolare standard con una focale molto gettonata e che viene proposto a $639. Si fa forte della buona luminosità, della cura costruttiva, nonché di peso e dimensioni ridotte. In casa Sony, però, c'è il 35mm f/1,8 che ha un prezzo analogo ed ottime qualità, ma potrebbe avere maggiore richiamo per le full-frame di Panasonic. Almeno per ora: la roadmap per L-mount prevede infatti anche un 35mm f/1,8.

Saltando il 45mm già in commercio, arriviamo al nuovo 65mm f/2 DG DN da $699. Una focale davvero insolita ma che potrebbe interessare diversi utenti. È più lungo di un normale ma meno rispetto alle tradizionali ottiche da ritratto, eppure potrebbe svolgere in modo adeguato entrambi i compiti. Sa andiamo a guardare le singole attività allora sia l'innesto E-mount che L-mount offrono già delle alternative valide. Come normale su Sony si parte dal vecchio ma super economico 50mm f/1,8, ma c'è anche il 55mm f/1.8 Zeiss, e come tele il validissimo 85mm f/1,8 (per rimanere sempre nella stessa fascia di prezzo). Sulle mirrorless full-frame di Panasonic la scelta è inferiore, per lo meno sul normale, visto che il 50mm f/1.4 nativo costa uno sproposito. Ma qui abbiamo già il nuovo 85mm f/1,8 e c'è in arrivo il 50mm f/1,8, senza considerare le alternative della stessa Sigma per la serie Art (ma più grossa e pesante perché adattata dal mount reflex). Insomma, credo che il senso di questo 65mm sia proprio quello di puntare a chi vuole viaggiare leggero e coprire con una singola focale differenti attività.

Tutti i prezzi sono in dollari poiché ancora non sono stati ufficializzati quelli in Euro. La disponibilità è prevista per la seconda metà di gennaio 2021.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.